Il risparmiatore ed il suo profilo di rischio

La direttiva comunitaria sui servizi di investimento impone alle banche di valutare «l’adeguatezza e l’appropriatezza del prodotto o del servizio offerto e venduto ai clienti», tracciando sempre per questi ultimi «un profilo di rischio o profilo finanziario». 

Ma cosa si intende per profilo di rischio?

Il profilo di rischio di un investitore dovrebbe rappresentare un pò il suo ritratto, una sorta di valutazione di sintesi che gli consenta di fare scelte e compiere azioni in sintonia con le sue caratteristiche ed esigenze. 

Il profilo di rischio deriva da un insieme di fattori: elementi della personalità ed inclinazioni individuali, genere, livello di cultura e conoscenza in materia finanziaria, stato emotivo dettato da aspetti caratteriali e derivante dall'andamento dell'economia o del mercato, propensione verso eventuali perdite di capitale, obiettivi di investimento, orizzonte temporale, e così via.

Determinare il profilo di rischio di un risparmiatore non è dunque cosa facile: il consulente finanziario deve raccogliere tutte le informazioni necessarie per disegnare un piano di investimento su misura per lui, tenendo anche in considerazione che la percezione del rischio è mutevole, cambia nel tempo, e presuppone modifiche al grado di tolleranza verso eventuali esiti negativi e mancato conseguimento dei risultati attesi.

Come sempre se avete domande contattatemi e continuate a seguirmi.

Dove trovarmi

Qui tutte le informazioni per contattarmi

 

Fabrizio Fioravanti

Consulente Finanziario Iscritto all’Albo dei Consulenti Finanziari con Iscrizione Numero 480 del 23/04/2013

Ufficio 1

Viale Sinibaldo Vellei n. 21
63100 - Ascoli Piceno
 3282917816

Per una consulenza, scrivimi!

ti contatterò molto presto per concordare data e luogo dell'appuntamento

oppure ISCRIVITI alla mia newsletter inserendo i tuoi dati
@
@
@
@