Home banking e smart payment: è digitale il rapporto tra i giovani e la gestione del denaro ma serve più attenzione verso il proprio futuro finanziari

La generazione dei cosiddetti “Millennials” – ovvero di coloro che sono nati tra i primi anni ’80 e i primi anni 2000 nel mondo occidentale – è la prima che in età adulta dimostra una grande padronanza della tecnologia e conosce naturalmente i codici della comunicazione digitale.

Secondo una ricerca di GOBankingRates, questa generazione si contraddistingue anche per la particolare dimestichezza con gli strumenti tecnologici e digitali per la gestione e l’utilizzo del denaro, sebbene dimostri al contempo una scarsa propensione al risparmio e agli investimenti e un basso livello di educazione e cultura finanziaria.

Elementi che, se combinati insieme, possono delineare i comportamenti finanziari del futuro.

I giovani di questa fascia d’età vivono alla giornata, sono concentrati soprattutto sul presente e sono ben poco attenti al loro futuro. Pur essendo preoccupati per il proprio avvenire finanziario, non sono disponibili oggi a fissare obiettivi finanziari di medio-lungo periodo. Questo anche a causa della crisi, che non sempre consente loro di disporre di una stabilità lavorativa e di uno stipendio sicuro.

I Millennials sono talmente attratti dalla tecnologia, da vivere in simbiosi con essa. Uno studio di Deloitte dichiara che il 90% dei giovani guarda lo smartphone entro i primi 15 minuti dal risveglio. Dallo shopping online, alla comunicazione attraverso i social media, anche l’aumento nell’utilizzo di servizi finanziari digitali è una naturale conseguenza di questo fenomeno. Oggi si contano moltissime app bancarie e piattaforme online che spaziano dalla gestione del conto corrente, al mutuo digitale, alla creazione di un piccolo salvadanaio per imparare o abituarsi a risparmiare, fino a strumenti di micro-investimento per far fruttare piccole o grandi somme di denaro.

E i giovani sono sempre più interessati alla gamma delle funzionalità e dei servizi offerti, ai costi e alla possibilità di gestire i propri risparmi attraverso lo smartphone.

Occorre dunque anticipare le esigenze di una utenza sempre più evoluta, offrendo nuove soluzioni personalizzate e la migliore qualità dei servizi.

La generazione dei Millennials è ricca di stimoli e dispone di tanti strumenti ma necessita di essere supportata nel processo di educazione finanziaria e guidata nella gestione dei risparmi e nelle scelte di investimento.

Convincere i giovani dell’importanza di investire sul proprio futuro è indispensabile. E va fatto attraverso un rapporto “smart”, che fornisca risposte immediate e trasparenti, e un approccio graduale al risparmio gestito, prediligendo strumenti poco rischiosi e dagli importi contenuti come ad es. i PAC (Piani di Accumulo di Capitali) e puntando sulla consulenza previdenziale come necessità primaria.

Dove trovarmi

Qui tutte le informazioni per contattarmi

 

Fabrizio Fioravanti

Consulente Finanziario Iscritto all’Albo dei Consulenti Finanziari con Iscrizione Numero 480 del 23/04/2013

Ufficio 1

Viale Sinibaldo Vellei n. 21
63100 - Ascoli Piceno
 3282917816

Per una consulenza, scrivimi!

ti contatterò molto presto per concordare data e luogo dell'appuntamento

oppure ISCRIVITI alla mia newsletter inserendo i tuoi dati
@
@
@
@