Vade retro azionario




Quando si inizia a parlare di mercato azionario, c’è sempre qualcuno che si dissocia, che esprime timori e preoccupazioni verso la possibilità di effettuare investimenti in tal senso. Gli strumenti azionari vengono infatti subito associati ai concetti di alta volatilità, di rischio, di forte speculazione, e quindi di perdita di denaro inevitabile e considerevole.

Oggi cerchiamo di analizzare insieme l’origine e le cause di questa paura verso l’azionario, provando a capire come possiamo affrontarla e perfino superarla.

Il mercato azionario è il luogo nel quale vengono scambiati titoli azionari di società quotate. È un mercato soggetto a forti fluttuazioni nel breve periodo, ad esempio nell’arco di un anno, ma in un’ottica temporale ben più ampia, ad esempio 20 anni, consente di conseguire rendimenti certi.

Tra le ragioni principali della paura verso l’azionario c’è la percezione di quest’ultimo come pericoloso: molto spesso, viene infatti assimilato a scenari drammatici, crolli in borsa e cifre in rosso. Chi ha avuto un’esperienza negativa con l’azionario avvalora poi le ansie di coloro a cui non è accaduto. Ma chi ha subito perdite, molto spesso, si è approcciato a questi strumenti senza un’adeguata conoscenza e preparazione e, alle prime oscillazioni di mercato, si è trovato spiazzato, fino a ritirare l’investimento nel momento meno favorevole, realizzando una perdita consistente. In questo modo, che sia per esperienza diretta, o per esperienza altrui, si sceglie di stare alla larga dall’azionario, di non osare e di non rischiare. Limitandosi a mantenere i propri risparmi sul conto corrente o investendoli esclusivamente in titoli obbligazionari.

La paura di perdere denaro a volte è più forte della voglia di guadagnare. Eppure, la storia insegna che l'investimento azionario è stato, e resta ancora oggi, il miglior mezzo per generare ricchezza nel tempo.

La prima regola è conoscere e comprendere a fondo gli strumenti di investimento che si sceglie di utilizzare, adottando un approccio proattivo e selettivo. Poi si dovrebbe ragionare in un’ottica temporale adeguata: gli strumenti azionari possono mostrarsi volatili nel breve periodo ma alla lunga si rivelano affidabili ed efficaci.

Ecco dunque che la paura dell’azionario è una paura infondata. Occorre soltanto aumentare il proprio livello di consapevolezza verso le scelte finanziare da compiere per affrontare e superare incertezze e timori.

Dove trovarmi

Qui tutte le informazioni per contattarmi

 

Fabrizio Fioravanti

Consulente Finanziario Iscritto all’Albo dei Consulenti Finanziari con Iscrizione Numero 480 del 23/04/2013

Ufficio 1

Viale Sinibaldo Vellei n. 21
63100 - Ascoli Piceno
 3282917816

Per una consulenza, scrivimi!

ti contatterò molto presto per concordare data e luogo dell'appuntamento

oppure ISCRIVITI alla mia newsletter inserendo i tuoi dati
@
@
@
@